Orchestra Multietnica di Arezzo

Massimiliano Dragoni

Italia
direzione
percussioni, salterio

Massimiliano Dragoni. Percussionista e salterista, si occupa dello studio degli strumenti a percussione antichi e tradizionali. Ha frequentato importanti corsi di specializzazione in musica antica, musica tradizionale e musicologia, in Italia e all’estero, concentrandosi in maniera particolare sulle relazioni tra musica colta e musica di tradizione orale: 1. Corsi tenuti dal Conservatorio Grecanico, Reggio Calabria, inerenti la prassi esecutiva e la tecnica strumentale della musica di tradizione orale calabrese; edizione 1999 e 2000. 2. Ha studiato notazione e prassi esecutiva della musica medievale con il M° Adolfo Broegg 1997-2000. 3. Teoria e solfeggio, armonia, presso la scuola civica di musica della città di Foligno, M° P. Giri. 4. Teoria e prassi al ritmo, scuola civica di musica della città di Foligno, Perugia, P. Giri. 5. Storia della Musica Medievale e Rinascimentale, Università di Perugia, prof. Pascali, Ciliberti, Brumana. 6. Tecnica strumentale dei tamburi a cornice di tradizione italiana e mediterranea presso la scuola Interamnense di Roma, M° Nando Citarella. 7. Corso di musica tradizionale italiana, anno 2000, Roma, con N.Citarella e L. Galeazzi. 8. Corso di musica popolare della tradizione campana, M° Raffaele Inserra, Farnese, 2000. 9. Seminario sulla musica di tradizione mediorientale, Modena, 2002. 10. Teoria e pratica della musica medievale nel XIV secolo, M° G. Geay, “De l’Ars Nova à l’ars Subtilior”, Ecòle Britten, Périgueux, 2003. 11. La musica e le confraternite della città dell’Aquila nel Xv secolo. Francesco Zimei, 2004. 12. La musica al tempo di Dante, prof. Francis Biggi, conservatorio di Ginevra, C.M.A. , Centro di musica antica, (Ch), 1999. 13. Notazione antica con il M° Gérard Geay, “De l’Ars Nova à l’ars Subtilior”, Ecòle Britten, Pèrigueux, (Fr), 2003. 14. Nel 2002/2003 ha approfondito l’opera musicale del filosofo Severino Boezio con il prof. U. Pizzani, Un. di Perugia. 15. Storia della musica Medievale e Rinascimentale, prof. Timperi , Conservatorio di Musica Rossini di Pesaro. 16. Metodologia della ricerca, in campo storico-musicologico , Conservatorio Rossini di Pesaro, prof.ssa M. Gialdroni. 17. Analisi musicale, Conservatorio Rossini di Pesaro, con la prof.ssa M.G. Sità. 18. Storia Medievale con la prof.ssa C. Frova, Università degli Studi di Perugia. 19. Storia Moderna con la prof. Chiacchiella, Università degli Studi di Perugia. 20. Laurea in Filosofia, Storia della Filosofia medievale, applicata alla Storia della Musica Medievale, con il prof. G. Dotto. Univ. Studi Perugia. 21. Le Codex Reina: un transfert culturel de la France vers l’Italie. Prof.ssa Carole Hertel, Perigueux, 2003. 22. Corso sulla notazione antica, L’aquila 2004, prof. F. Biggi . Laureato in Filosofia, con una tesi in Storia della Filosofia Medievale applicata a storia della musica medievale e rinascimentale dal titolo Giacomo da Liegi e lo Speculum musicae, la “musicalis scientia” come “animae perfectio”, si occupa principalmente dell’analisi dei manoscritti teorico – musicali d’epoca medievale e rinascimentale. Dal 1996 svolge un intensa attività concertistica: Italia, Francia, Austria, Svizzera, Germania, Olanda, Belgio, Spagna, Slovakia, Portogallo, Polonia, Slovenia, Croazia, Inghilterra, Ungheria, Marocco, Egitto, Giappone, Chile, Argentina, Stati Uniti d’America, Canada, Brasile, Uruguay- partecipando ai più prestigiosi festival di musica antica internazionali. Dal 1999 è uno dei membri dell’ensemble svizzero-italiano Lucidarium diretto da Francis Biggi e Avery Gosfield. Ha partecipato e partecipa all’attività di diversi ensemble in Italia e all’estero: Compagnie Sandrine Anglade (Fr), Salon de musiques (I), Orientis Partibus (I), Armoniosoincanto (I), Aquila Altera e Cantrici d’Euterpe (I), Fiffaro Consort (I), Ensemble Saltarello (CH), Piffaresca (I), Accademia de’ Musici Francesco Petrarca (I), Cappella della Pietà de Turchini – dir. Toni Florio (I), Ensemble Discordantia (Ch), Il complesso Barocco di Alain Curtis (I), ensemble del Conservatorio di Musica di Ginevra -dipartimento di musica antica CMA (CH), ensemble Micrologus (I), ensemble Dramsam (I), Cantores Umbri (I), ensemble Mediva (GB), ensemble Antonio il Verso (I), Sonidumbra (I), Officine della Cultura, Fratelli Mancuso (I), viola Buzzi trio (I), co-fondatore di Les trois comò (I), OMA- orchestra multietnica di Arezzo (I); co-fondatore dell’ensemble di ars Antiqua Diapsalmata, co-fondatore dell’ensemble Anonima frottolisti. Dal 2005 partecipa al progetto internazionale della Fondation Royaumount (Fr), sulla messa in scena dell’opera di Angelo Poliziano: La Phabula di Orpheo. Ha suonato sotto la direzione del M° Gabriella Agosti e del M° Umberto Rinaldi, M° Gabirel Garrido, M° Franco Radicchia. Ha collaborato con i conservatori di: Ginevra, L’Aquila, Perugia, Pesaro e la Metrisse de Paris e le scuole della Val d’Oise in Francia. Ha tenuto corsi didattici in Italia e all’estero concentrati principalmente su due tematiche: la filosofia e la musica; le percussioni antiche, pratica e teoria di una famiglia di strumenti arcaici. ” Stage a Perigueux (2003 Fr), “Boezio, le sue teorie e influenze nel XV secolo”, ” Le percussioni tradizionali e la musica antica (L’Aquila 2003), ” Corso di percussioni medievali e rinascimentali (Monsampolo del Tronto 2003-2004); ” Corso di percussioni medievali e rinascimentali (conservatorio di Banska Bystrica 2003, Slovakia), ” L’influenza della musica per gli antichi (Latina, 2004); ” Stage sulle percussioni medievali e rinascimentali, dipartimento di musica antica C.M.A. (Conservatorio di Ginevra, 2005-2006); ” Corso di percussioni antiche, DUAM, scuola di musica medievale (Assisi 2008-09); ” Corsi di Specializzazione musicale scuola di Bertinoro (FC), 2009. ” Corso di specializzazione per tamburi storici – Ente Quintana di Foligno 2009 – 2010; ” Conferenza sulla danza e musica per danza della tradizione italiana, “Il saltarello” Università degli studi di Ginevra (Ch)- dipartimento di etnomusicologia 2009. ” Il saltarello e i suoi strumenti. Officina del saltarello, Preci 2010. Ha organizzato e svolto conferenze su tematiche inerenti la filosofia della musica e le tradizioni popolari. Collabora al progetto musica e integrazione dell’Officina della Cultura e Provincia di Arezzo, svolgendo attività didattica musicale nelle scuole della provincia di Arezzo. Vice-direttore dell’Orchestra multietnica di Arezzo. E’ docente di Storia della musica popolare e Storia della musica per La Libera Università Popolare dell’Umbria; Docente della classe di percussioni e batteria per il progetto POF della scuola media statale Bonazzi Lilli di Ponte Felcino Perugia. Collabora agli stage per formazione e formatori presso la Fondation Royaumount (Fr). Suo il progetto “Musica per la memoria” Cesvol -centro servizi volontariato umbro- 2006. Ha collaborato all’organizzazione del festival di musica antica Dvigrad- Due Castelli, in Istria croata. Al suo attivo, la partecipazione a numerose incisioni discografiche, programmi Televisivi e radiofonici, RAI 1, RAI 2, RAI 3, radio rai- per le tre emittenti-, radio svizzera-italiana, Radio 3, radio classic, radio HRT, Radio nazionale olandese-polacca-tedesca-ungherese-spagnola-, colonne sonore per corto e lunghi metraggi, opere teatrali -Teatro Stabile dell’Umbria, Teatro di Sacco, teatro Canguasto, Officina della cultura Arezzo. E’ presidente dell’associazioneritmi, Assisi, associazione con finalità di promozione sociale attraverso l’espressione artistica e culturale. Collaboratore dell’Associazione Sonidumbra per le ricerca del patrimonio musicale e tradizionale dell’Umbria. Discografia ” TEMPUS TRANSIT, ed. Cantrici di Euterpe, 2000. ” LE DROICT CHEMIN: Ensemble Lucidarium, 2001, l’empreinte digitale ed. disc. Alcuni riconoscimenti della critica: Choc de la musique; Il miglior disco del mese- Amadeus, 5 Diapason. ” QUATTROCENTESIMO ANIVERSARIO DELL’ESCALADE, Chanson des XVI-XVII-XVIII siècles, Ginevra 2002, Centre de Production audivisuelle. ” ROMA NOBILIS, Musiche, canti, voci di un pellegrinaggio medievale: Ensemble Orientis Partibus-Armoniosoincanto, Dir. Franco Radicchia. Bologna 2002, Bongiovanni ed. disc. . ” C’ERI ‘NA VOLTA, IL SUONO DELLA MEMORIA: Armonia e Tradizione, dir. Franco Radicchia, Perugina 2003. ” MENANDO GLI ANNI, La musica in Abruzzo tra Medioevo e Rinascimento, Le Cantrici di Euterpe, Aquila Altera, L’Aquila 2003, Le cantrici d’Euterpe ed. disc. ” GIULIO BONAGIUNTA, canzoni napoletane: corale BONAGIUNTA DA San Ginesio-Aquila Altera, Dir. Emiliano Finucci. San Ginesio 2004. ” TOZZI E BOCCONI, Itinerario di musica popolare umbra: Armonia e tradizione, dir. F. Radicchia. Perugia 2005. ” LA ISTORIA DE PURIM, Musique et Poésie des Juifs en Italie à la Renaissance, Sarrebourg, 2005, K 617 ed. disc. . ? ECHO LA PRIMAVERA CHE L COR FA RALLEGRARE, Musiche di festa nel Medioevo: Orientis Partibus, Assisi, 2005. ? IL CANZONIERE DI PETRARCA: Accademia de’ musici F. Tetrarca, 2005-2006, Gamut ed. disc.. ” AVE DONNA, musica liturgica e Paraliturgica del XIII e XIV sec., Tactus ed. disc., Armoniosoincanto, Dir. Franco Radicchia. ” Per la radio nazionale Croata ha inciso dal vivo “Il cantorino di Reims”, Pisino, Croazia, 2005. ” Ha collaborato alla colonna sonora del film di Aldo Giovanni e Giacomo: Tu la conosci Claudia. ” GLORIA ET MALUM, Musica per danza del XV secolo, ed Micrologus, 2008. ” Colonna Sonora del documentario: Bernardo da Quintavalle, la nascita del Francescanesimo (2008) ” STORIE QUASI VERE, LES TROIS COMO’, edizione Max Research 2009 ” LA PHABULA DI ORPHEO, ed. K617, Fr, 2008. Choc de la musique 2008 ” ANIMA METICCIA, Orchestra multietnica di Arezzo, ed. Max research 2009. ” DOCUMENTARIO SULLA TRADIZIONE MUSICALE EBRAICA DEL RINASCIMENTO IN ITALIA, Ensemble Lucidarium, Radio Televisione della svizzera italiana 2009. ” BALLI DI SFESSANIA. Dir art. Marco Ferrari. ED. GAMUT Opere testuali: ” “La Pomata di Checcaccio- un caso di medicina popolare nelle montagne tra Assisi e Gualdo Tadino…” Ed. Era Nuova. ” “Giacomo da Liegi e la sua difesa”, articolo storico musicale sull’opera dell’insegnante parigino. ” Articoli su giornali e riviste specializzate.